Jorge Canifa Alves

E' nato il 24/07/1972 nella Rep. Di Capo Verde.
In Italia dal 1979 a seguito della famiglia, ha compiuto qui tutti gli studi. Diplomatosi in maturità classica nel 1992, anno anche dell'inizio della sua carriera universitaria: iscrittosi in un primo tempo alla Facoltà di Medicina e Chirurgia ha operato il cambio di facoltà all'inizio dell'anno accademico 1994/95 passando da suddetta facoltà a quella di Lettere e Filosofia.
Nel novembre del 1995 fonda, insieme ad amici, il mensile locale socio-politico-culturale: La Stella, di cui si avranno sei uscite.
Collabora per brevi periodi con due settimanali locali: Tiburno (del nord-est romano) e Oggi Insieme (del casertano).
IV° al Conc. Lett. Naz. Gli amici della natura con il racconto: GHILGAMESH ( Gubbio 1993); e III° al Conc. Lett. Naz. EKSZTRA con il racconto: LA CASA DI ACQUA (Rimini 1997).
Ha pubblicato diversi racconti e poesie in varie riviste e antologie. Liberamente ispirato ad un suo testo è l’opera teatrale Valigie per la scrittura scenica e regia di Anna Fresu, e rappresentato al Teatro Due, nel 2001, con varie repliche.
Collabora dal ‘97 con il gruppo: Scritti d'Africa, impegnato nella diffusione della cultura africana in Italia, e la sensibilizzazione verso questa realtà poco considerata.
Ha collaborato per diversi anni a due programmi radiofonici capoverdiani: Radio Onda Capoverde e Radio B.Leza in qualità di speaker.
E’ stato mediatore culturale per alcuni anni nelle scuole romane con l’assoiazione Kel’lam.
Viene premiato nel 2004, a Lisbona, come miglior giovane scrittore capoverdiano in Europa.
Dal luglio 2004 è direttore di Tabanka onlus, associazione capoverdiana che si occupa di cooperazoine tra Capo Verde e Italia, e promozione della cultura capoverdiana (per maggior informazioni consultare www.tabanka.it).
E’ vice-presidente della consulta per l’immigrazione nel V Municipio.